Le auto

Le auto2019-02-08T16:26:35+00:00

Noleggiamo auto d’epoca per partecipare a rievocazioni storiche e rally storici.

Le nostre auto sono state completamente restaurate e riviste in ogni loro aspetto, cosi da regalare ai nostri clienti emozioni d’altri tempi.

Lancia fulvia 1.6 Hf

Marca / Modello: Lancia Fulvia coupè hf
Anno: 1971
Motore:
Categoria: Rally gruppo 4
Documenti: Http Fia Storico, attestato FIVA
Info: Rollbar a gabbia, strumentazione Trip Master VH Trip eletromeccanico
Condizioni: Allestimento Rally 
Trasmissione: Trazione anteriore, cambio ravvicinato 5 marce
Preparatore: Officina Ratto

La Lancia Fulvia Coupé HF è una versione sportiva della Lancia Fulvia Coupé, specificatamente elaborata per partecipare al Campionato del mondo rally, campionato in cui ha gareggiato dal 1970 al 1974, vincendo il titolo campionato internazionale costruttori nel 1972.

Dalla non fortunatissima berlina Lancia Fulvia, nel 1965, ne derivò un’elegante e sportiva coupé, che divenne un enorme successo commerciale.
Grazie alla bellezza della linea e all’impulso derivante dalle numerose vittorie nelle gare di rally culminate con la conquista nel Campionato internazionale costruttori 1972 questa autovettura divenne un mito nei tempi.

Disegnata da Piero Castagnero, che si era ispirato (secondo le sue dichiarazioni) al motoscafo Riva, la Fulvia Coupé era una berlinetta sportiva a 2+2 posti, dall’aspetto elegante, dalle finiture curate ed uniche nel suo genere  e dalle prestazioni sportive inusuali per quei tempi.

La Lancia Fulvia Coupé HF, nella sua versione 1600 cm³, fu tra le principali protagoniste delle competizioni sul finire degli anni sessanta e nei primi anni settanta.
Il debutto avviene al Tour de Corse del 1965, pochi mesi dopo la sua presentazione al Salone dell’automobile di Torino.
Nel campionato del mondo rally ottenne un 3º posto al Safari Rally del 1974 guidata da Sandro Munari, ma aveva consumato i suoi successi negli anni precedenti, conquistando anche un mondiale marche nel 1972, che già dall’anno successivo sarebbe diventato l’attuale campionato del mondo costruttori.